COME PASSARE LA FRONTIERA COLOMBIA-PANAMA

COME PASSARE LA FRONTIERA COLOMBIA-PANAMA

Il passaggio tra Centro America e Sud America e’ un problema che molti viaggiatori sono costretti ad affrontare. Io l’ho fatto, e posso assicurarvi che le informazioni a riguardo non sono mai abbastanza, per questo ho deciso di condividere la mia esperienza e le mie raccomandazioni con voi.

CULTURA E INFORMAZIONI GENERALI

La frontiera tra Colombia e Panama rientra sicuramente fra le più complesse dell’intero continente ed è per questo soggetta a innumerevoli dibattiti ed enigmi. Ciò che divide i due stati é una striscia immaginaria di 226 km localizzata in una una giungla fitta e impenetrabile chiamata Darien che costituisce un intera regione, per la maggior parte inesplorata. Si tratta di un ambiente naturale selvaggio ed ostile, con una impenetrabile foresta tropicale rinomata per i suoi numerosi pericoli.

Infatti trattandosi di una zona disabitata e senza mezzi di comunicazione (anche la Panamericana si interrompe), proliferano il passaggio di contrabbando, il traffico di droga ed attività di gruppi paramilitari. Quindi a meno che non siate dei narcotrafficanti non c’é modo di attraversare questa zona via terra e i modo autonomo (da soli).

Il costo da sostenere per attraversare questa frontiera varia a seconda all’opzione scelta. In ogni caso il prezzo rimarrà abbastanza alto. Infatti anche optando per l’opzione più economica,  il costo si aggirerà sempre intorno ai 120/150$ (100/120€).

DIVERSE OPZIONI E CONSIGLI

Avendo attraversato di persona la frontiera svariate volte, ed avendo lavorato come volontaria per una compagnia di viaggi che offre tour di 4 giorni da Colombia a Panama (e viceversa), vi elenco tutte le modalità che potete adottare per attraversare i due paesi. Per ognuna di esse, raccomando comunque di armasi di pazienza e di molto spirito d’adattamento.

  • VIA TERRA

    Anche se questa opzione potrebbe risultare tanto ardua quanto folle, esiste un modo per attraversare il Darien via terra (senza essere dei narcotrafficanti di droga). Tuttavia se naturalmente è abbastanza complesso passare questa zona, farlo via terra vorrà dire complicarsi la vita nel vero senso della parola. Infatti in generale le informazioni a riguardo sono scarse perché tutte le persone lo sconsigliano e le guide disposte ad accompagnarvi in questo tratto di terra sono davvero poche. Se comunque siete determinati e convinti nel voler attraversare il Darien via terra, potrete reperire e ingaggiare una guida locale. Farlo non sarà facile ma se siete persuasivi sono sicura che possiate farcela.

    – I costi relativi a questa opzione non rientrano tra i più economici e la cifra sarà completamente aleatoria e fissata in modo arbitrario da ogni singola guida.

    – I luoghi più adatti per ingaggiare guide locali sono La Miel e Puerto Obaldia (partendo dalla Colombia) Cartì (partendo da Panama).

  • VIA MARE

    Esistono diverse opzioni.

    FAI DA TE:  Se scegliete questa modalità state completamente partecipando ad un terno al lotto. Infatti se l’opzione “fai da te” é quasi sempre la più economica, in questo caso ne capirete perfettamente il motivo.

    Per la tratta Colombia-Panama dovrete arrivare a Capurganà con un Ferry da Turbo (60COP = 18€ + tassa extra per ogni kg di peso non incluso nel biglietto) o Necoclì (70COP = 20€ + tassa extra per ogni kg di peso non incluso nel biglietto). Anche se vi costerà un pò di più, vi raccomando di prendere il Ferry da Necoclì per due ovvie ragioni. La prima é che Necoclì é un posto molto più tranquillo, sicuro e carino che Turbo, la seconda é che il tragitto marittimo è più corto. Molto spesso le condizioni di viaggio che offrono queste compagnie sono alquanto discutibili, per questo vi consiglio di optare per la tratta più rapida e meno indolore. Assicuratevi inoltre che i vostri bagagli siano adeguatamente protetti dall’acqua. NB: Questi Ferry effettuano solo tratte mattutine.

    Giunti a Capurganà ricordatevi di passare alla migrazione per farvi timbrare il passaporto con l’uscita dalla Colombia. Da quì (o eventualmente da Sazurro o La Miel, raggiungibili in lancia o a piedi da Capurganà) dovrete dirigervi a Puerto Obaldia e timbrare nuovamente il passaporto. Quì potrete prendere una lancia rapida fino a Carti (rapida si fa per dire visto che tarda almeno 8 ore) del valore di 110/120$ a persona e poi da Carti fino a Panama City in macchina (taxi collettivi).

    Attenzione: Il problema fondamentale che si riscontra scegliendo questa opzione é che le lance che partono da Puerto Obaldia verso Cartì non assicurano partenze giornaliere. Tutto dipende dalla dose di fortuna che avete e soprattutto dal clima e dalla stagione in cui vi trovate. Molto spesso i marinai attendono un numero soddisfacente di passeggeri prima di salpare ma il numero di avventurieri che giungono a Puerto Obaldia non è dei più alti, quindi potreste trovarvi bloccati per giorni, o addirittura settimane, prima di poter riprendere la vostra avventura. Un altro fattore importante é il clima: se le condizioni meteorologiche e marittime non sono favorevoli, i marinai non partono. Abbandonate quindi questa opzione se vi trovate nel periodo dei monsoni. 

    NB: Capurganà, Sapzurro, La Miel, Puerto Obaldia e Cartì sono sprovviste di ATM. Assicuratevi quindi di avere una quantità sufficiente di contanti.

    Alternative: esistono altre alternative alla rotta in lancia diretta.
    1) La prima é quella di attraversare l’arcipelago di San Blas facendosi accompagnare (in lancia) da un marinaio Kuna partendo da Armila (primo villaggio Kuna, popolo indigeno che abita nelle isole di San Blas). Il resto del viaggio sarà una completa improvvisazione e dipenderà dalla vostra capacità comunicativa e di sopravvivenza. Comunque non temete, in un modo o nell’altro arriverete a Cartì sani e salvi (o almeno credo).
    2) La seconda, che è anche l’opzione più incerta di tutte, é quella di aspettare una barca che trasporta cocchi e cibo di vario genere in questa tratta marittima. Questa barca parte da Puerto Obaldia verso Cartì (e viceversa) e si ferma nelle varie isole per distribuire/comprare alimenti.  La durata della navigazione é incognita (oscilla tra una, due e tre settimane), così come il giorno o la data di partenza. 

    3) La terza opzione é quella di aspettare pazientemente un veliero o una barca che stia navigando in questo tratto marittimo e tentare poi la fortuna chiedendo un passaggio. In questo caso i luoghi più ideali per fare l’autostop marittimo sono Sapzurro, La Miel e Puerto Obaldia.

    Da tenere in conto : Puerto Obaldia é un luogo sicuro ma molto ma molto noioso. Si tratta di un piccolo paese di transito con una popolazione di circa 670 abitanti. Visivamente è davvero pessimo, non esistono passatempi, ed il clima é davvero insopportabile (caldissimo tutto l’anno e senza un filo di vento). Quindi pensateci bene prima di avventurarvi in questo posto, specialmente se state viaggiando da  soli.

    – TOUR ACCOMPAGNATO: Esistono diverse compagnie turistiche che offrono viaggi organizzati da Capurganà a Cartì (e viceversa). I prezzi e la durata del viaggio variano in funzione della compagnia scelta. Scegliendo questa opzione (che é sicuramente la più costosa) avrete però l’opportunità di scoprire Kuna Yala (comarca indigena di Panama), l’arcipelago di isole di San Blas e di attraversare la frontiera senza stress e incertezze.

  • VIA AEREA

    Si tratta sicuramente dell’opzione più rapida, più sicura e meno dispendiosa. Ci sono voli tra Panama city e Bogotà, Medellin o Cartagena (costo: variabile in funzione della stagione, 150-300$).
    Da Puerto Obaldia ci sono due voli alla settimana per Panama City (110/150$). In questo caso, raccomando di prenotare il vostro volo con largo anticipo. Questi aerei sono davvero piccoli (15, max 20 posti) e molto utilizzati dalle persone locali quindi si riempiono molto velocemente.

    Bene, questo è il quadro, credo completo, di come passare la frontiera Colombia-Panama, speriamo di esservi stata utile. Se avete qualsiasi altra domanda a riguardo non esitate a scrivermi nei commenti. PS: Le tariffe indicate sopra, sono tarate in data 04/18 e possono subire variazioni in funzione delle stagioni.

2 thoughts on “COME PASSARE LA FRONTIERA COLOMBIA-PANAMA

  1. Ciao!
    Cerco informazioni per attraversare il confine da Panama alla Colombia.Dal tuo post non ho capito: tu quale opzione hai scelto?
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Vai alla barra degli strumenti