COUCHSURFING: un modo curioso di viaggiare

COUCHSURFING: un modo curioso di viaggiare

téléchargement.png

Ma come si può viaggiare senza spendere una fortuna? Ecco una tra le domande che le persone mi pongono spesso. Pertanto, dopo l’articolo sull’autostop, ho deciso di parlarvi del modo migliore, per me, di risparmiare viaggiando incontrando  persone straordinarie e di fare amicizie di viaggio e, perch’é no, di vita!

Cos’é Couchsurfing?

Nonostante sia oramai diffuso e conosciuto mi rendo conto che non tutti sanno esattamente cosa sia. Ecco perchè ho deciso di dedicare un post a tutto quello che c’è da sapere sul Couchsurfing. Partiamo dalla base: è un modo di alloggiare gratuitamente fondato sul principio dell’ospitalità. La ritengo una tra le app più interessanti che possiedo nel mio iPhone. Si tratta di un sito creato per tutti i viaggiatori solitari e non che amano risparmiare, conoscere la gente del posto e partecipare allo stesso spirito di avventura e generosità.  È di fatto un servizio gratuito di scambio di ospitalità. In breve tutte le persone che si iscrivono compilando una scheda di presentazione, diventano membri della community e possono ospitare gratuitamente altri viaggiatori e a loro volta cercare qualcuno che possa ospitarli se stanno viaggiando.

Una precisazione, per le persone timorose, questo sito si basa totalmente sulle referenze. Infatti, in ogni profilo si trovano i commenti positivi o negativi, ovvero le emozioni, i giudizi e le sensazioni che le altre persone hanno precedentemente lasciato. Ogni referenza è indelebile. Questo significa che non c’è modo di edulcorare chi siamo realmente. I profili sono dettagliati e mettono ben in risalto le preferenze e le richieste. Di conseguenza è un garanzia di sicurezza che riduce al minimo “brutte sorprese” ma soprattutto permette di scegliere persone affini per cultura, età, abitudini ecc.

ff.png

Personalmente non ho mai vissuto un’esperienza negativa tramite couchsurfing, che, letteralmente significa  donare il proprio divano, ma che a seconda delle possibilità può trasformarsi in letto e addirittura in una camera privata magari con bagno personale.  I lati positivi, ritengo siano innumerevoli. Il primo e forse il più ovvio, è che rende possibile soggiornare in qualsiasi località del mondo risparmiando e questo consente a volte di prolungare il viaggio oppure di spendere i soldi per esigenze extra.

Ma non sottovalutiamo l’aspetto principale di questo modo di viaggiare e cioè la grande possibilità di conoscere le persone del luogo, che ti potranno consigliare su cosa visitare evitando di cogliere solo gli aspetti turistici del luogo. Vivere per qualche giorno insieme agli abitanti di un altro paese è decisamente diverso, direi più autentico, permette di comprendere appieno la cultura, le tradizioni, le abitudini anche dai piccoli gesti e non solo, puoi far conoscere le tue, e magari scalfire gli stereotipi che ci seguono un po’ ovunque. Inoltre si ha la possibilità di fare conversazione in lingue differenti che ti obbliga a vincere timidezze e insicurezze linguistiche, direi che grazie al couchsurfing è possibile fare corsi accelerati, gratuiti, di lingue straniere!

In generale le persone iscritte al più grande sito di viaggiatori del mondo sono estremamente interessanti e aperte, vogliono conoscere e farsi conoscere. La casa si trasforma nel centro del mondo e il bagaglio culturale aumenta, incontro dopo incontro. Il couchsurfing è un modo innovativo di viaggiare per stringere amicizie ovunque che regala esperienze indimenticabili, ricordi indelebili che vi accompagneranno per sempre.

Se non l’avete ancora provato, vi consiglio di farlo presto.

smile.jpg

3 thoughts on “COUCHSURFING: un modo curioso di viaggiare

  1. Avevo già sentito parlare del couchsurfing ma non avevo mai avuto l’occasione di approfondire l’argomento. Grazie a te ora ho un’idea molto più precisa di questo metodo per viaggiare che reputo geniale. Forse un po’ più adatto ai giovani ma può tornare utile anche ai meno giovani. Complimenti e un saluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Vai alla barra degli strumenti